Con MacBOOK ora è possibile utilizzare la nuova FIDELITY CARD A PUNTI, che al momento della vendita accumula punti nella scheda del cliente, permettendo di effettuare uno sconto al raggiungimento di un punteggio precedentemente fissato.
Esistono due metodologie:

  • Metodo 1: la quantità dei punti può essere fissa in base all'importo che si spende
  • Metodo 2: l'accumulo dei punti varia in relazione alla combinazione fra la tipologia del cliente (LISTINO) e la tipologia della merce acquistata (GENERE) in modo da avere una differenzazione della scontistica. Lo sconto da applicare alla vendita al cliente viene indicato nella tabella dei generi nell'incrocio fra listino e genere e si ripercuote anche sulla Fattura di vendita, sia creata dal pulsante Nuova fattura che dalle prenotazioni.

L'utilizzo di un metodo esclude l'altro e l'applicazione di uno dei due si determina inserendo, semplicemente, la parola "GENERE" nei "Parametri variabili" dell'archivio contenente il numero progressivo della vendita. Se il campo viene lasciato vuoto si segue il criterio classico cioè sconto sulla scheda libro prevalente sullo sconto anagrafico del cliente.
Tra le innovazioni della nuova fidelity card, senza dubbio, c'è la possibilità di decidere la quantità da spendere dei punti accumulati, cioè il libraio può in fase di vendita scalare parzialmente i punti raccolti dal cliente.